Pallavolo Montalto Dora

Domenica divisa tra sport e teatro..

17 Novembre 2015

Bisogna essere d’accordo su una cosa fondamentale lo sport è spettacolo
il teatro è spettacolo, di conseguenza se si uniscono le due discipline allora
lo spettacolo è al quadrato. Provo a spiegarmi meglio, onde evitare che
qualcuno pensi che stia vaneggiando sotto i fumi dell’alcool……..domenica scorsa
nella palestra di Montalto, per l’occasione trasformata in teatro, è andato in
scena,riveduto e corretto dal maestro Claudio, accompagnato dall’inseparabile Geraldina,
un atto dell’Amleto denominato “I Becchini”, la genialità della cosa è che,
questo uomo-vulcano ha trasformato il teschio, con cui giocavano i Becchini, passandoselo
come una palla, in una vera e propria palla da pallavolo con tanto di teschio
disegnato,e i giocherelloni becchini li ha trasformati in 12 splendide ragazze,
nostre atlete dell’under 16, che hanno dato vita ad un set vero,con tanto di
arbitro e segnapunti, in un camposanto(palestra) con gli effetti della notte
dati dall’illuminazione di 10 fari blu  immersi nella nebbia (fumo
artificiale); veramente suggestivo. E che brave le nostre ragazze a servire,ricevere,
alzare e schiacciare con quel teschio figurato  con la pochissima luce
esistente, infatti qualcuno alla fine commentava che si potrebbe proporre anche
in campionato…………..scherzo naturalmente, ma è stata sicuramente una nuova e piacevole
esperienza che i numerosi spettatori presenti hanno sicuramente gradito. Grazie
Claudio per averci coinvolti.

 

Passiamo alle partite vere, dopo la partita dell’under/16 blu del
mattino che le vedeva opposte allo Chatillon, di cui leggerete il commento di
Roc, nel pomeriggio erano impegnate in contemporanea la squadra di Serie C ad
Acqui e l’Under 13 a Borgofranco. Incominciamo dalla 1° squadra che ci ha
illuso vincendo il primo set per poi cedere negli altri, portando a casa un’altra
sconfitta per 3 a 1.

Nessun dramma, però è forse giunto il momento di vincere la
prima partita, e l’occasione la dobbiamo cogliere al volo sabato prossimo, quando
ospitiamo l’ultima in classifica,ancora a zero punti; quindi sperando di
recuperare Angie, la cui assenza si è fatta sentire, non per demerito di chi l’ha
sostituita, ma semplicemente perché una centrale non si può inventare e /o
costruire in due settimane, quindi un grazie a chi si è sacrificato in un ruolo
non suo dimostrando una grande professionalità, ma con Angie è un’altra cosa
soprattutto per la quadratura della squadra; prova ne è, e non è un caso che l’unica
partita giocata con l’assetto consolidato è stata contro il Lingotto e credo
che ancora tutti si ricordino la qualità del gioco espressa, sicuramente non equivalente
ad un punto in 5 partite. Quindi nessuna recriminazione, nessun piangersi
addosso, ma fuori gli attributi e vincere le partite che bisogna vincere,
quella di sabato è una di queste………………Vamos…………….

 

L’Under 13, guidata in panchina da Martina con il prezioso
ausilio di Ivo, (Sefano era ad Acqui), era impegnata nel più classico dei
derby, MONTALTO – BORGOFRANCO, paese con cui la rivalità sportiva  è da sempre
una caratteristica importante; ebbene lo svolgimento di questa partita è stato
a fasi alterne, primo set vinto ma combattuto, secondo e terzo set persi ma comunque
giocando, seppur con “il freno a mano tirato”, anche per un po’ di paura nel
toccare la palla vista la puntualità con cui avvenivano i fischi sulle NOSTRE doppie
e accompagnate, poi nel quarto piede sull’acceleratore e via, set vinto con
tutte le dodici giocatrici in campo, lasciando le avversarie a 7, e il 5° è
stato la continuazione del 4° vinto per 15 a 9. Che dire, abbiamo perso i primi
set dopo 4 partite vinte 3 a 0, ma la cosa è assolutamente da imputare alla
bravura del Borgofranco, i commenti di fine partita sono stati unanimi nel
descrivere la partita come bella e combattuta, fra le due squadre che al momento
stanno dominando il Girone, non dimentichiamo che anche il Borgofranco arrivava
a questa partita a punteggio pieno avendo vinto le prime 4 per 3 a 1.  Finita l’andata
siamo prime in classifica, ma come ho già detto alle ragazzine domenica sera
dopo la partita, i miei personalissimi complimenti non li faccio per la classifica
o le vittorie, che sicuramente fanno morale ed è meglio vincere che perdere,
come diceva un famoso personaggio della radio, ma per l’impegno e la costanza
che ci mettono nei tre giorni di allenamento settimanali. Brave bimbe
continuate con questa intensità e vi divertirete.

 

Gran bella soddisfazione anche per l’under 18, che ieri sera ha
espugnato il campo di Castellamonte, vincendo con un netto 3 a 1 contro l’under
18 locale. Partita che faceva da spareggio per la seconda fase, infatti una
sconfitta avrebbe praticamente tolto ogni possibilità di passaggio del turno,
così invece sarà decisivo il ritorno con il Lilliput,  dopo aver perso, con
parecchi rimpianti l’andata. Forza ragazze, sono sicuro che siete più forti del
Lilliput, datemi ragione e andiamo alla seconda fase che vi meritate per l’impegno
che ci mettete sia in allenamento che in partita. Dai forza ……….

 

Settimana di riposo per l’under 16 azzurra,che riprenderà
domenica prossima, per l’occasione a Caravino, per la concomitanza della Sagra del
Cavolo; a proposito di questo Vi ricordo che in corso Marconi saremo presenti
con il nostro banco con la pesca di beneficenza, dove con un solo euro si potranno
vincere dei bellissimi premi, vedere per credere e una sola certezza, ad ogni
biglietto estratto è abbinato un premio, quindi si VINCE SEMPRE,  speriamo di
incominciare a vincere dal sabato……………………..

 

Buona settimana a tutti.   Ezio